Sono le uova buone per l’asma?

L’asma è una malattia grave che causa difficoltà respiratorie. Un attacco acuto può portare alla morte se non immediatamente affrontato. Prevenire i disturbi d’asma è l’approccio migliore e una combinazione di farmaci, evitando i trigger ambientali e mantenendo la salute generale può contribuire a farlo. Le uova non beneficiano direttamente coloro che soffrono di asma, ma forniscono la vitamina D, che può essere protettiva contro gli asmatici. D’altra parte, le uova possono rendere l’asma peggiore in coloro che sono allergici.

Asma

L’asma è causato da un processo in due fasi che porta all’infiammazione e alla costrizione delle vie aeree. Per motivi non chiari, il sistema immunitario di un asmatico reagisce a inusuali trigger che non causano infiammazione nella maggior parte delle persone. I trigger possono essere particelle inalate come polvere o stimoli ambientali come l’aria fredda. Durante un attacco acuto di asma, le vie aeree si contraggono, diventando più piccole oltre ad essere infiammate. Questi due processi si combinano per ridurre i passaggi delle vie aeree, rendendo difficile respirare.

Uova e salute immune

Le uova possono essere una parte sana di una dieta equilibrata. Il contenuto proteico di una porzione di uova è paragonabile a fagioli e formaggio e sono privi di carboidrati. Le uova contengono grassi e colesterolo. Una dieta equilibrata è essenziale per il corretto funzionamento del sistema immunitario, e come parte di una dieta sana, le uova possono svolgere un ruolo nel mantenere l’equilibrio immunitario. A partire dal 2011, non ci sono prove che suggeriscono che mangiare le uova specificamente migliorerà i sintomi o la gravità dell’asma.

Uova, vitamina D e asma

Secondo il dottor James Li, specialista di asma di Mayo Clinic, mangiare uova può migliorare l’asma perché fornisce la vitamina D. Uno studio del 2009 pubblicato in “American Journal of Respiratory and Critical Care Medicine” ha rilevato che i bambini con asma che avevano anche una bassa vitamina D I livelli erano più probabili con gravi sintomi di asma. Al contrario, gli asthmatici che avevano livelli elevati di vitamina D erano meno probabili per essere ricoverati in ospedale.

Allergie e asma dell’uovo

Le persone con asma non possono capire che le allergie alimentari possono peggiorare i sintomi di asma. Uno studio 2011 di Gaffen e altri ha scoperto che l’allergia da uovo è un fattore di rischio per l’asma. In questo tipo di allergia alimentare, una persona colpita può non avere orticaria o anafilassi, ma può avere un aumento dell’infiammazione delle vie aeree, creandole per attacchi di asma più frequenti e più gravi.