Purificatore d’aria o umidificatore

I purificatori d’aria e gli umidificatori hanno funzioni diverse. I purificatori d’aria sono aria interna pulita, ma non fanno nulla per i livelli di umidità all’interno. Rimuovono polvere e fumo dall’aria, così come sostanze allergeniche come il dander e il polline animale. Gli umidificatori aggiungono acqua nell’aria, ma non pulirlo. Sono usati per alleviare i problemi di salute dall’aria secca e contribuire a ridurre l’elettricità statica in casa.

Purificatori d’aria

I purificatori d’aria rimuovono le particelle e altri inquinanti dall’aria interna. Ci sono due tipi principali di purificatori d’aria: quelli che utilizzano filtri meccanici per separare le particelle e quelle che utilizzano metodi elettrostatici per intrappolare le particelle cariche elettricamente. Ionizzatori, che producono ioni negativi, creano una carica negativa sulle particelle sospese, che poi si depositano dall’aria e si attaccano alla superficie successiva che contattano, dove possono essere asciugati. Alcuni purificatori d’aria sono stati trovati per produrre l’ozono, che è implicato nella produzione di infiammazione del sistema respiratorio e peggioramento dei sintomi di asma. Ultravioletti o UV, purificatori d’aria uccidono batteri e altri agenti patogeni e sono comunemente utilizzati negli ospedali e nei centri diurni. La depurazione UV della luce è anche disponibile nelle unità HVAC residenziali

Filtri aria meccanici

I purificatori meccanici dell’aria utilizzano filtri per eliminare dall’aria aria- tamente relativamente grandi inquinanti atmosferici, come polvere e petalo. I filtri sono spesso realizzati con schiuma, carta pieghettata o poliestere o altri materiali sintetici. Un filtro ad aria ad alto rendimento, comunemente noto come HEPA, è in grado di rimuovere il 99,97% delle particelle in aria. I filtri HEPA possono rimuovere particelle estremamente piccole, ma non possono rimuovere gli odori. Un purificatore d’aria può combinare un filtro HEPA con un filtro a carbone per ridurre gli odori.

umidificatori

Gli umidificatori aggiungono acqua all’aria interna, aumentando l’umidità relativa dell’ambiente interno. L’aria di inverno secca può causare la pelle screpolata e contribuire a problemi respiratori. L’aggiunta di umidità all’aria con un umidificatore può ridurre la pelle secca e ridurre i problemi di respirazione, compresa la tosse riducente. L’aggiunta di umidità all’aria interna può anche ridurre l’elettricità statica e impedire che i mobili in legno si fendano.

Tipi di umidificatori

Quattro tipi principali di umidificatori sono ultrasuoni, girante, evaporatori e vaporizzatori a vapore. Umidificatori ad ultrasuoni e girante producono entrambe una nebbia fredda. I modelli a ultrasuoni sono silenziosi perché utilizzano onde ad ultrasuoni per produrre la nebbia, mentre i modelli a girante utilizzano un disco rotante in grado di produrre rumore. Gli umidificatori ad evaporazione usano un ventilatore per evaporare l’acqua nell’aria e sono anche umidificatori freddi. I vaporizzatori a vapore creano una nebbia calda riscaldando l’acqua con un elemento elettrico. Alcuni modelli consentono alla nebbia di raffreddarsi leggermente prima di uscire dalla macchina e sono noti come umidificatori a nebbia calda.

Problemi dell’umidificatore

L’acqua stagnante in umidificatori può diventare sede di una vasta gamma di batteri, muffe e funghi. Quando l’umidificatore è acceso, questi organismi possono essere rilasciati nell’aria della vostra casa e la respirazione può causare problemi polmonari e persino infezioni. In passato, i disinfettanti utilizzati con gli umidificatori hanno anche creato problemi. I minerali del serbatoio dell’umidificatore possono essere rilasciati nell’aria, dove si stabiliscono come una polvere bianca fine. Gli umidificatori che utilizzano calore per evaporare l’acqua sono soggetti a accumulo di minerali sull’elemento riscaldante e i filtri negli umidificatori evaporativi possono anche portare batteri e muffe. È necessario mantenere gli umidificatori puliti e occorre, a volte, scollegarli per rimuovere l’accumulo di minerali. Inviato da: Tom Iarocci, M.D.