Può la formazione di placca dell’arteria essere invertita con la dieta?

L’aterosclerosi è una malattia in cui la placca si sviluppa all’interno delle arterie. La placca, prodotta da depositi grassi, calcio, rifiuti cellulari e materiali di coagulazione del sangue, può indurire e restringere le arterie, riducendo il flusso sanguigno e potenzialmente causando un infarto o ictus. I fattori genetici, l’inattività fisica, l’uso del tabacco e alcuni fattori dietetici possono aumentare il rischio di aterosclerosi, noto anche come indurimento delle arterie. Le scelte alimentari svolgono un ruolo specifico nel prevenire le malattie cardiache e l’inversione di accumulo di placca può verificarsi anche con interventi dietetici aggressivi. Tuttavia, la comprensione del ruolo specifico della dieta sulla regressione può essere difficile perché le persone con aterosclerosi sono spesso trattati con un approccio sinergico di dieta, farmaci e altri interventi di stile di vita.

Studi sugli animali

Mentre la dieta è conosciuta per ridurre il rischio di indurimento delle arterie, è meno noto circa il ruolo della dieta in inversione di accumulo di placca. Secondo una revisione pubblicata nel numero di analisi annuale di “Annals of Global Health” di gennaio-febbraio 2014, gli studi sugli animali conclusi negli ultimi decenni hanno dimostrato che la regressione della placca può verificarsi con drammatiche diminuzioni di livelli di lipoproteine ​​o di colesterolo nel sangue. Le manipolazioni dietetiche drastiche possono essere utilizzate negli studi sugli animali per creare questi cambiamenti, ma la regressione negli esseri umani è più difficile da studiare.

Effetti della perdita di peso

Uno studio pubblicato nel numero di marzo 2010 di “Circulation” ha assegnato in modo casuale 140 partecipanti a una dieta a basso contenuto di grassi, mediterranei o bassi livelli di carboidrati. Dopo 2 anni, i ricercatori hanno osservato che tutti e tre i piani di dieta sono stati in grado di ridurre il volume delle pareti carotide – una misura che riflette la riduzione della placca – del 5 percento. Gli autori di studio hanno attribuito la regressione della placca ai miglioramenti della pressione sanguigna causata dalla perdita di peso nei partecipanti allo studio, poiché l’alta pressione sanguigna contribuisce all’aterosclerosi rendendo le arterie più suscettibili di accumulare le placche.

Effetti di cambiamenti intensivi di stile di vita

Anche i cambiamenti intensivi di stile di vita hanno dimostrato di invertire l’accumulo di placca. Una notevole ricerca pubblicata nel numero di dicembre del 1998 di JAMA ha dimostrato la regressione di accumulo di placca arteriosa e meno eventi cardiaci nei partecipanti che hanno seguito da vicino una dieta a basso contenuto di grassi vegetariani per 5 anni. I miglioramenti sono stati osservati dopo il primo anno e sono continuati in questo piccolo gruppo di persone con malattie cardiache che non erano sul farmaco di abbassamento del colesterolo. Oltre ai cambiamenti di dieta, questo programma comprendeva l’esercizio aerobico, la formazione per la gestione dello stress, la cessazione del fumo e il sostegno al gruppo. Ulteriori ricerche pubblicate nel numero di luglio del 2014 di The Journal of Family Practice hanno concluso che una dieta a base vegetale che limitava i prodotti animali, olii e zuccheri riduce anche eventi cardiaci come attacchi di cuore. Tuttavia, questo studio non ha specificatamente misurato se l’accumulo di placca è stato invertito e che i partecipanti allo studio non sono stati limitati a prendere farmaci da abbassare il colesterolo.

Effetti combinati dello stile di vita e dei farmaci

Oltre al ruolo della dieta, altri fattori quali la cessazione del fumo, l’esercizio fisico e la gestione dello stress sono noti per contribuire a ridurre il rischio di malattie cardiache. Tuttavia, la ricerca che indaga solo queste misure sulla inversione di placca non è disponibile. I farmaci di abbassamento del colesterolo noti come statine sono stati dimostrati per causare la regressione delle placche, come riassunto nel numero di settembre 2012 di “Vascular Health and Risk Management”. Di conseguenza, la maggior parte delle ricerche sulla reversione aterosclerotica comprende l’uso della terapia statinica insieme a farmaci per gestire le condizioni conosciute per aumentare il rischio di malattie cardiache come il diabete e l’alta pressione sanguigna, rendendo difficile escludere i vantaggi dietologici.

Mentre non puoi cambiare la tua storia familiare, fare cambiamenti specifici della dieta e dello stile di vita può ridurre il rischio di malattie cardiache e cambiamenti di stile di vita abbastanza aggressivi hanno il potenziale per invertire l’accumulo di placca. Incontra un dietista per imparare come ottimizzare la vostra dieta e seguire una dieta mirata alla regressione di malattie cardiache. Lavorare con il medico per discutere di qualsiasi altro cambiamento di stile di vita che avrebbe beneficiato della vostra salute e discutere i farmaci che aiutano a gestire le vostre condizioni di salute e ridurre il rischio di malattie cardiache. Se si è noti un rallentamento o un blocco di un’arteria, il medico può raccomandare un intervento chirurgico per aprire l’arteria o per evitare la parte attaccata. L’accumulo di placca non causa sintomi in genere fino a quando un’arteria non viene ridotta o bloccata. Quindi, se hai una condizione che aumenta il rischio di malattie cardiache, come ad esempio la pressione alta o il diabete, o se hai una storia familiare di malattie cardiache, consultate regolarmente il medico. Se hai sintomi che includono dolore toracico, pressione toracica, confusione, paralisi, guai a parlare o comprensione delle parole, chiamare 911 o cercare un trattamento di emergenza.; Inviato da: Kay Peck, MPH, RD

Prossimi passi e precauzioni