Antisettico contro disinfettante

Antisettici e disinfettanti sono gli strumenti di base per la pulizia e la sanificazione, ma la differenza tra le due sostanze è poco chiara. Conoscere la differenza tra antisettici e disinfettanti e come funziona per sterilizzare le ferite o le superfici, può aiutare a scegliere il prodotto più adatto alle tue esigenze.

Differenza

Sia antisettici che disinfettanti eliminano gli organismi che causano malattie, nota il Dipartimento di Microbiologia del Monte Sinai. La differenza è in come viene utilizzata ogni sostanza. Le antisettiche vengono applicate a pelle o tessuto vivo per prevenire l’infezione, mentre i disinfettanti vengono applicati a superfici, attrezzature o altri oggetti inanimati. I disinfettanti sono più forti e più tossici degli antisettici perché vengono applicati a superfici, non tessuti vivi.

Significato

La sterilizzazione uccide o rimuove tutti gli organismi viventi, compresi i virus, i batteri e le cellule, da un oggetto, spiega il Monte Sinai. La disinfezione uccide o rimuove gli organismi che causano malattie, ma non necessariamente tutti gli organismi presenti su un oggetto. I calori, le radiazioni, i filtri oi processi chimici vengono utilizzati per sterilizzare oggetti quali strumenti medici o attrezzature chirurgiche o di laboratorio. Se correttamente sigillato, un oggetto sterilizzato rimarrà sterile finché la guarnizione non viene interrotta. La sterilizzazione è rara al di fuori degli ospedali o delle impostazioni di laboratorio. Nella maggior parte delle situazioni, la disinfezione è appropriata.

biocidi

Un biocida è una sostanza chimica che agisce contro gli organismi. Tali sostanze chimiche sono gli ingredienti attivi in ​​antisettici e disinfettanti. I biocidi sono classificati come quelli che uccidono gli organismi o quelli che inibiscono la crescita. Gli antisettici comuni sono cloroxidina, iodio, etanolo al 70% e perossido di idrogeno al 3%, secondo il Monte Sinai. Disinfettanti ampiamente utilizzati includono alcool, glutaraldeide, iodio, solfato di rame, ozono e gas di cloro. Alcuni agenti, come la clorexidina e lo iodio, possono essere utilizzati come antisettici o disinfettanti.

Funzione

Antisettici e disinfettanti funzionano allo stesso modo. Gli agenti penetrano nella parete cellulare dell’organismo, come i batteri. All’interno della cella, l’azione dipende dalla specifica sostanza contenuta nell’antisettico o nel disinfettante. In generale, gli agenti antisettici e disinfettanti danneggiano la membrana cellulare, interrompono il metabolismo cellulare o alterano la permeabilità della parete cellulare.

Resistenza

Non tutti gli organismi rispondono a tutti i disinfettanti e antisettici e alcuni organismi sviluppano tolleranza o resistenza. Alcuni tipi di organismi sono naturalmente resistenti a determinati tipi di biocidi. Ad esempio, i batteri classificati come Gram-negativi, che includono Escherichia coli e Staphylococcus aureus, tendono ad essere più resistenti agli agenti biocidi rispetto ad altri tipi di batteri. Le mutazioni nei virus o nei batteri possono creare resistenza acquisita agli agenti ampiamente usati.