Adhd adhd & caffeina

L’ADHD adulto è caratterizzato da bassa vigilanza, dall’incapacità di concentrare e organizzare e dalla scarsa memoria. Se sei un adulto con ADHD, puoi prendere in considerazione la caffeina. È uno stimolante che ha dimostrato di contribuire a migliorare alcuni dei sintomi relativi al disturbo. Tuttavia, consultare il proprio medico prima di tentare di prevenire, trattare o curare l’ADHD con caffeina.

I trattamenti farmaceutici per ADHD tendono ad avere scarse frequenze di conformità, dando quindi adulti con ADHD sintomi residui, secondo un articolo pubblicato nell’aprile 2011 in “Ipotesi mediche”. Alcuni optano per il tè in quanto possono contribuire a migliorare i sintomi relativi all’ADHD. Ad esempio, il tè è uno stimolante e può ridurre la fatica, migliorare la fiducia in se stessi e aumentare la motivazione e la vigilanza, come spiegano gli autori.

Un aspetto dell’ADHD è un tempo di risposta rallentato. Consumare la caffeina può aiutare a rimediare a questo sintomo. Uno studio pubblicato nel marzo 2011 in “Valutazione psicologica” ha evidenziato che un gruppo di giovani adulti che consumavano la caffeina aveva miglioramenti nei tempi di reazione. Tuttavia, i ricercatori hanno osservato che questi effetti sono stati osservati nei partecipanti che hanno consumato piccole quantità di caffeina.

L’ADHD è caratterizzato dalla memoria e quindi dai problemi di apprendimento che possono essere influenzati dalla caffeina. Negli studi scientifici, il caffè è stato trovato per influenzare specifici tipi di memoria in modo diverso, secondo un articolo pubblicato nel febbraio 2010 nella “Journal of Alzheimer’s Disease”. In particolare, è stato trovato per facilitare la memoria di lavoro o la memoria a breve termine. Tuttavia, gli studi hanno trovato che non migliora la memoria a lungo termine, come l’autore menziona.

Se si dispone di ADHD, si dovrebbe essere consapevoli che le persone con il disordine hanno maggiori probabilità di avere problemi con la dipendenza da stimolanti. Pertanto, nel tentativo di trattare voi stessi, è più probabile che tu bevi quantità eccessive di caffeina. Alcune persone sono state aiutate da un farmaco chiamato modafinil, un farmaco non stimolante usato per promuovere la vigilanza nei pazienti con ADHD, secondo uno studio pubblicato nel giugno 2009 nel “Journal of Psychopharmacology”.

Tempo di risposta

Distinzione

Attenzione